Vai ai contenuti principali
PB Salute Logo
Urologia

Urologia

Prenota una visita

L’urologia – dal greco “ôyron”, urina – è la branca della medicina specialistica che si occupa di identificare e curare tutte le patologie riguardanti l’apparato urinario, sia femminile che maschile, e gli organi che costituiscono l’apparato genitale maschile.

Che cosa fa l’urologo?

Lo specialista in urologia è una figura professionale che – in seguito ad aver conseguito la laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e chirurgia, della durata complessiva di sei anni – ha proseguito i propri studi accademici con la specializzazione in Urologia, della durata complessiva di cinque anni.

In seguito all’abilitazione medica, lo specialista in urologia sarà un professionista in grado di eseguire diagnosi e trattamento delle malattie che coinvolgono l’apparato urinario umano senza distinzione tra maschile e femminile (reni, ureteri, vescica e uretra) e l’apparato genitale maschile (epididimi, dotti deferenti, vescicole seminali, prostata e pene). Sarà quindi perfettamente in grado di individuare – e in seguito prescrivere la corretta cura – di patologie quali pielonefrite, cistite, uretrite, calcolosi renale, sindrome nefrosica, nefropatia diabetica, rene policistico, idronefrosi, insufficienza renale e altre.

 

Che differenza c’è tra urologo e nefrologo?

Data la specificità di alcune specializzazioni mediche, capita di sovente che queste si incrocino e si sovrappongano per alcune loro competenze. È questo il caso di urologia e nefrologia. Se l’urologia, come abbiamo visto, è la branca della medicina che si occupa del trattamento dell’apparato urinario, la nefrologia – del greco “νεφρός”, rene – è invece quella branca della medicina che si occupa in maniera più specifica del rene. Il nefrologo, dunque, è uno specialista competente nella diagnosi e nella gestione delle patologie che coinvolgono il rene nella sua complessità.

 

Come si svolge una visita urologica?

La visita urologica è un’indagine considerata non dolorosa e non invasiva che ha come obiettivo principale quello di diagnosticare o monitorare eventuali patologie presenti a carico dell’apparato urinario, tra cui incontinenza, infezioni, presenza di calcoli, disturbi legati alle funzioni sessuali, infezioni genitali maschili e prostatiti.

Nella prima fase della visita, l’urologo farà un’accurata anamnesi circa la storia clinica del paziente, il quale dovrà prontamente comunicare patologie pregresse o eventuali familiarità a particolari patologie. In questa fase, la collaborazione e l’empatia medico-paziente sarà di fondamentale importanza.

La seconda fase della visita urologica sarà – ovviamente – differenziata in base al sesso del paziente.

In caso di paziente di sesso femminile, la visita urologica non sarà dissimile da una comune visita ginecologica. Lo specialista procederà alla valutazione dello stato di salute dell’apparato urinario, prestando particolare attenzione a riscontrare se vi è eventuale presenza di prolasso dell’utero o della vescica, condizione che può causare incontinenza. Non è raro che lo specialista, congiuntamente a questa visita, chieda anche l’esecuzione di un’ecografia del basso addome, con o senza sonda transvaginale, esame che deve necessariamente essere eseguito a vescica piena.

In caso il paziente sia di sesso maschile, lo specialista procederà alla valutazione dell’area del basso addome e della zona genitale. Non è raro che l’urologo proceda, nel corso della visita, al controllo della prostata tramite palpazione attraverso il canale rettale. Per una diagnosi ancor più approfondita, potrebbero essere richiesti ulteriori esami specifici quali l’esame delle urine, l’uroflussometria o un’ecografia dell’apparato uro-genitale.

Per sottoporsi ad una visita urologica non è prevista una particolare preparazione.


Le prestazioni più richieste


Le patologie più trattate

  • Aneiaculazione
  • Calcoli delle vie urinarie
  • Calcoli renali
  • Calcoli urinari
  • Calcoli vescicali
  • Calcolosi renale
  • Calcolosi ureterale
  • Calcolosi urinaria
  • Calcolosi vescicale
  • Cancro al rene
  • Cancro al testicolo
  • Cancro alla prostata
  • Cancro alla vescica
  • Carcinoma della prostata
  • Carcinoma prostatico
  • Cisti renale