PB Salute Logo

IOL Master: cos’è e a cosa serve questo esame oculistico

Dott. Nicola Leuzzi

Dott. Nicola Leuzzi

OCULISTICA
Medico Chirurgo - Specialista in Oftalmologia

4 Settembre 2020 - Ultima modifica: 9 Settembre 2020

Lo IOL Master è un esame altamente evoluto che misura la lunghezza dell’occhio e viene prescritto in caso di cataratta e di altre patologie della vista.

Lo IOL Master è uno strumento altamente evoluto che consente di misurare la lunghezza dell’occhio, un elemento fondamentale per calcolare il potere della lente intraoculare che va utilizzata nei casi di chirurgia della cataratta. Questo esame affianca quelli più tradizionali di misurazione tramite gli ultrasuoni, come la biometria ad immersione, e consente di ottenere la massima precisione e un risultato eccellente dopo l’intervento di cataratta.

Indice:

  1. IOL Master: che cos’è e come si svolge
  2. Perché sottoporsi a questo esame?
  3. IOL Master: come si effettua
  4. IOL Master: preparazione

IOL Master: che cos’è e come si svolge

Lo IOL Master, conosciuto anche come Biometria Ottica, è un esame che consente di misurare la lunghezza del bulbo oculare (assiale dell’occhio), la curvatura della cornea e la profondità della camera anteriore dell’occhio con la proiezione di un raggio luminoso. Lo strumento è altamente preciso e consente di ottenere informazioni accurate e affidabili. Viene consigliata anche ai pazienti con difetti refrattivi gravi o che si sono già sottoposti a interventi di chirurgia refrattiva laser. Il test solitamente viene prescritto per pianificare un’operazione di rimozione della cataratta. Il macchinario, dopo aver misurato le varie aree dell’occhio, elabora i dati con formule matematiche, mostrando il valore della lente artificiale più adatta da inserire all’interno dell’occhio dopo l’asportazione della cataratta.

Hai bisogno di prenotare una visita?

Trova uno specialista subito disponibile nelle migliori strutture mediche della tua città.

Prenota online

Perché sottoporsi a questo esame?

Lo IOL Master consente una biometria ad alta velocità senza necessità di contatto e garantisce una riduzione dei tempi di acquisizione della misurazione della lunghezza assiale (ossia la lunghezza del bulbo oculare) e della curvatura corneale (cheratometria). Questo apparecchio è utile per monitorare in modo costante la crescita del bulbo oculare dei bambini, anche nell’età pediatrica, valutando l’andamento della miopia o dell’ipermetropia. Viene inoltre prescritto in caso di cataratta e per scegliere il potere della lente intraoculare che verrà impiantata.

Questa tecnologia consente di effettuare la misurazione della lunghezza assiale dell’occhio e inoltre di studiarne la curvatura corneale e la profondità della camera anteriore. Grazie al calcolo computerizzato e all’interpretazione di uno specialista, questi dati consentono di valutare in modo accurato la condizione di pazienti che presentano elevati difetti refrattivi, come miopia, astigmatismo e ipermetropia, e di soggetti che sono già stati operati per un difetto della vista con il laser. La precisione e l’accuratezza delle informazioni, permette di impiantare delle lenti intraoculari di ultima generazione (multifocali o toriche) che consentono di correggere i difetti della vista con l’asportazione della cataratta. Lo IOL Master risulta quindi un esame propedeutico per molti interventi di chirurgia oculare soprattutto a scopo refrattivo.

IOL Master: come si effettua

Lo IOL Master è un esame non invasivo e non doloroso. Non prevede un contatto né l’anestesia, oltre ai rischi correlati di una possibile infezione. Dura circa 15 minuti e non necessita in genere di dilatazione della pupilla. Il test viene eseguito posizionando sulla mentoniera del macchinario il mento. Il paziente dovrà poi focalizzare la vista su una luce che apparirà di fronte a lui. Per completare l’esame bastano pochi minuti. Nei casi in cui, come nella cataratta avanzata, le misurazioni con IOL Master non sono possibili, viene effettuata un’altra tipologia, molto simile, di biometria oculare. Sulla superficie della cornea viene posizionata una sonda ecografica che permette di ottenere la misurazione della lunghezza assiale, ossia della lunghezza del bulbo oculare. A queste informazioni vengono aggiunte poi quelle riguardanti la curvatura della cornea (misure cheratometriche) che permettono di calcolare il potere diottrico del cristallino che andrà impiantato. In questo caso, prima di eseguire una biometria ad ultrasuoni, nell’occhio viene instillata una goccia di anestetico locale.

IOL Master: preparazione

Prima di effettuare un esame con IOL Master è fondamentale togliere le lenti a contatto, secondo le seguenti modalità:

  • Lenti a contatto morbide usa e getta giornaliere: vanno rimosse 24 ore prima.
  • Lenti a contatto morbide settimanali e mensili: vanno rimosse 48 ore prima.
  • Lenti a contatto morbide di uso prolungato: vanno rimosse 1 settimana prima.
  • Lenti a contatto rigide gas permeabili: vanno rimosse 2 settimane prima.