PB Salute Logo

Tenosinovite di De Quervain

Dott. Federico Beretta

Dott. Federico Beretta


Medico Chirurgo

20 Maggio 2021

Indice:

  1. Introduzione
  2. Cos'è
  3. Sintomi
  4. Cause
  5. Diagnosi
  6. Cura

Introduzione

La tenosinovite di De Quervain è un processo infiammatorio che colpisce la guaina sinoviale dei tendini del pollice. La malattia è caratterizzata dal restringimento della sinovia e si presenta in corrispondenza della zona in cui i tendinipassano su una sporgenza ossea denominata stiloide del radio. Il volume aumentato, all’interno del canale digitale, causa un processo infiammatorio che provoca una frizione molto dolorosa durante lo scorrimento tendineo.

La patologia viene denominata anche “malattia delle mamme e delle nonne” poiché il movimento provoca la tensione dell’abduttore lungo e l’estensore breve. Il gesto è quello che si compie tipicamente quando si sollevano i bambini. Il dolore si localizza nell’area del polso e aumenta con l’estensione o la flessione forzata del pollice.

Tenosinovite di De Quervain: che cos’è?

La tenosinovite di De Quervain è una patologia che colpisce i tendini del pollice. L’infiammazione è particolarmente dolorosa e può causare alcune limitazioni funzionali della mano, soprattutto se il paziente compie determinate attività. La malattia ha origine da microtraumi ripetuti nel tempo, spesso legati a particolari professioni. I soggetti maggiormente colpiti, infatti, sono le ricamatrici, i musicisti, gli addetti ai videoterminali.

Il sintomo principale è il dolore che si manifesta quando si compiono i movimenti di presa con i pollici e quelli di inclinazione del polso. In alcuni casi può comparire anche tumefazione, accompagnata da tendinosi. La ristrettezza del canale porta all’infiammazione e ad una progressiva usura dei tendini.

Sintomi

La tenosinovite di De Quervain presenta dei sintomi che si manifestano progressivamente, con l’aggravarsi del processo infiammatorio. Il primo segnale della patologia è un dolore persistente che colpisce la zona esterna del polso e la base del pollice. Il sintomo aumenta quando si afferra un oggetto o si compiono dei movimenti che coinvolgono quest’area. Spesso, appare anche una tumefazione che interessa il decorso dei tendini ed appare compatta e dolente alla pressione. I soggetti affetti da tenosinovite di De Quervain presentano, inoltre, una sporgenza dolorosa nell’area del canale fibroso. Se la malattia non viene curata subito o se si ignora la terapia, il dolore può aumentare, diffondendosi dal pollice sino all’avambraccio.

Cause

La tenosinovite di De Quervain può essere causata da numerosi fattori. Spesso un ruolo importante viene giocato dalla predisposizione individuale, ma anche dalla professione. La patologia è legata ad attività ripetitive con un continuo movimento di flessione-estensione del pollice. Ad esempio, cucire, suonare uno strumento oppure usare il mouse o la tastiera del pc. Altre cause della malattia sono le malattie reumatiche ed i sovraccarichi funzionali improvvisi.

Tenosinovite di De Quervain: la diagnosi

La tenosinovite di De Quervain si può diagnosticare con una visita dallo specialista. Presenta, infatti, dei sintomi piuttosto evidenti con l’area corrispondente al primo canale del carpo dolorosa alla pressione e tumefatta. La patologia si può diagnosticare in modo certo con il test di Finkelstein. L’esame consente di valutare il grado di dolore avvertito dal paziente. La manovra prevede di chiudere la mano a pugno, serrando le dita intorno al pollice e flettendo il polso in direzione del mignolo. Chi soffre di tenosinovite di De Quervain ha difficoltà a compiere alcuni movimenti del pollice a causa del dolore che risulta più acuto quando il polso viene inclinato. L’ecografia permette di evidenziare l’infiammazione dei tendini con precisione ed il loro rapporto con le pareti della guaina sinoviale.

Come si cura la tenosinovite di De Quervain?

Se è nella sua fase iniziale, la tenosinovite di De Quervain si tratta con riposo funzionale oppure con l’assunzione di farmaci antinfiammatori. La terapia in questo caso è mirata a ridurre l’infiammazione e può risolvere la sintomatologia. Solitamente, si consiglia anche di applicare una borsa del ghiaccio per ridurre il dolore nella regione nel processo stiloideo del radio. Se la flogosi è diffusa ed il fastidio intenso, è possibile somministrare corticosteroidei tramite infiltrazione.

Quando le terapie conservative non migliorano la situazione e i sintomi si aggravano, può essere necessario il ricorso all’operazione chirurgica. L’intervento, denominato puleggiotomia, prevede l’apertura della guaina per favorire lo scorrimento corretto dei tendini. Il ricorso alla chirurgia permette di ottenere effetti positivi immediati, già tre o quattro giorni dopo l’operazione si ha un recupero ottimale. La prognosi dunque è eccellente. Se la tenosinovite di De Quervain non viene trattata in modo adeguato può evolversi in artrosi della base del pollice (rizoartrosi).