PB Salute Logo

Sinonimi: guance rosse

Dott.ssa Francesca Colapietro

Dott.ssa Francesca Colapietro


Medico Chirurgo

19 Gennaio 2021 - Ultima modifica: 27 Gennaio 2021

Indice:

  1. Cos'è?
  2. Quali sono i sintomi
  3. Quali sono le cause
  4. Diagnosi
  5. Possibili complicanze
  6. Prevenzione
  7. Trattamenti
  8. Rimedi naturali
  9. Trattamenti cosmetici

Couperose: che cos'è?

La Couperose è una forma di dermatite cronica di natura benigna che interessa prevalentemente il volto determinando l’aspetto a “guance rosse”. Oltre alle gote, possono essere interessati naso, fronte, zigomi e a volte la regione sternale.

Quali sono i sintomi?

La couperose si presenta con comparsa di rossore, cute calda ed evidenza di piccoli capillari sanguigni dilatati sulle ali del naso (lati del naso), guance, zigomi e fronte. I soggetti possono lamentare sensazione di bruciore o calore intenso; alcuni di loro riferiscono la compara di questi sintomi nelle stesse sedi anche in occasione di sbalzi termici repentini o emozioni intense.

Quali sono le cause?

Ad oggi le cause di questa dermatite non sono del tutto chiare. È stata individuata una certa predisposizione familiare al suo sviluppo, aggravata da altri fattori tra i quali lo stress, l’esposizione al sole, gli sbalzi termici repentini, carenze vitaminiche e consumo eccessivo di alimenti eccitanti e spezie. Anche gli ormoni potrebbero svolgere un ruolo significativo, infatti le donne sono i soggetti più interessati da questo disturbo. L’assunzione di contraccettivi orali o il periodo precedente alla menopausa sono associati alla comparsa della couperose. Infine, le terapie cortisoniche sia per via orale che per via topica rientrano tra i fattori di rischio.

Come si diagnostica e a quale medico rivolgersi?

La diagnosi viene fatta tramite un semplice esame obiettivo da parte del medico. La figura specialistica a cui rivolgersi nello specifico è il dermatologo, dal quale sarebbe opportuno presentarsi struccati e con viso deterso per una valutazione appropriata.

Couperose: possibili complicanze

 Fortunatamente la couperose non è una patologia grave e nella maggior parte dei casi non è associata a conseguenze importanti per il soggetto che ne soffre.

In alcuni pazienti, però, la couperose rappresenta la fase precedente alla comparsa dell’acne rosacea, caratterizzata invece dalla presenza di lesioni papulo-pustolose e teleangectasie a livello perlopiù di guance, fronte e naso; in alcuni casi la rosacea ha un interessamento oculare associata a sintomi come rossore, secchezza oculare, prurito, gonfiore delle palpebre, aumentata sensibilità alla luce e lacrimazione accentuata.

Couperose: è possibile prevenirne la comparsa?

Per i soggetti che soffrono di questo disturbo è possibile adottare alcuni accorgimenti:

  • Alimentazione adeguata, evitando sostanze eccitanti.
  • Detersione della pelle con prodotti delicati e particolare attenzione all’uso dei cosmetici aggressivi.
  • Evitare le lampade abbronzanti o esposizioni a temperature troppo calde (es saune) o fredde in modo imrpovviso.

Couperose: quali sono i trattamenti?

Come già accennato, la couperose rappresenta nella maggior parte dei casi un problema di natura estetica. Nei casi in cui sia particolarmente invalidante per il soggetto che ne soffre da un punto di vista psicologico, è possibile ricorrere all’uso di creme lenitive.

Non esistono però trattamenti risolutivi e purtroppo, fatta la sua comparsa, la couperose non può essere eliminata al 100%.

In alcuni casi si può ricorrere all’utilizzo di laser o diatermocoagulazione.

Couperose: esistono rimedi naturali?

È possibile utilizzare degli impacchi o creme naturali a base di camomilla che leniscono la zona interessata e la sfiammano. Anche i rimedi a base di malva, calendula e liquirizia sono ottimi, così come creme contenenti principi attivi di piante come il mirtillo, la centella asiatica, il rusco e l’ippocastano.

Trattamenti cosmetici

Pur non potendo svolgere un ruolo terapeutico trattandosi di cosmetici e non farmaci, i cosmetici impiegati nella couperose possono contenere principi in grado di svolgere una attività lenitiva e riducente il rossore, oppure protettiva contro i raggi UV.